Verifica di stato conservativo opere civili

VERIFICA DI STATO CONSERVATIVO OPERE CIVILI E PERFORMANCE ANTISISMICHE

La diagnostica strutturale ed architettonica degli immobili grazie all’applicazione di tecnologie sempre più innovative, è diventata uno strumento chiave per la gestione di molteplici tipologie di beni e, dunque, della loro valorizzazione.
Avere un quadro diagnostico completo di un bene consente una ricostruzione precisa dello stato di conservazione e della funzionalità di strutture e materiali e, se necessario, di implementare sistemi di monitoraggio ed intervento che permettano di mantenere le performance dell’immobile inalterate nel tempo.

ASACERT propone un servizio specialistico di verifica di stato conservativo delle opere di ingegneria civile, grazie ad un team di esperti che può supportare il cliente anche attraverso attività di monitoraggio per garantire la sicurezza nel corso di processi di ristrutturazione. Attraverso una serie di attività denominate  Controlli Non Distruttivi, ASACERT è in grado di fornire al cliente una relazione documentata del bene indagato che gli consenta di agire interventi di ristrutturazione o restauro nella più completa sicurezza.

La Diagnostica favorisce:

La verifica della fattibilità di un investimento

La definizione ponderata del progetto di intervento

Una migliore valutazione di costi e tempi dell'intervento

In fase di intervento, il Monitoraggio del presidio garantisce un continuo controllo di tutti gli eventi che possano mettere in pericolo le strutture interessate da sollecitazioni dinamiche di una certa entità, in particolare consente:

La gestione dei rischi già precedentemente individuati

L'immediata predisposizione degli interventi che si rivelassero necessari

La garanzia della sicurezza nel corso degli interventi

L’attività di Diagnostica consiste nell’esecuzione di analisi e prove in sito, tra le più utilizzate:

Endoscopie per la ricostruzione geometrica e materica delle strutture (ad es. solai)

Martinetti piatti singoli per la misura degli stati tensionali nelle murature

Martinetti piatti doppi per la valutazione del modulo elastico delle murature

Prove di auscultazione sonica per verificare lo stato di aggregazione della muratura

Possono essere predisposte anche altre tipologie di prove, a seconda della tipologia di sito e di intervento

La Diagnostica si conclude con la stesura di un report, corredato di fotografie, che il committente potrà utilizzare per la definizione del progetto di intervento.

SUPERBONUS E DIAGNOSI STRUTTURALE/CLASSIFICAZIONE SISMICA

Il Decreto “Rilancio” (legge 19 maggio 2020, n. 34) innalza le detrazioni fiscali inizialmente previste (50/85 %) introdotte col decreto legge n. 63/2013, portandole al 110% per le spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021. L’agevolazione fiscale riguarda interventi realizzati su tutti gli immobili sia di tipo abitativo che attività produttive. Occorre dimostrare attraverso un’asseverazione ante e postintervento, il miglioramento della risposta all’azione del terremoto da parte del manufatto edilizio oggetto dei lavori.

Come per l’Ecobonus, anche il Sismabonus è erogato, solo ed esclusivamente, in presenza dell’asseverazione rilasciata dai tecnici abilitati.

La certificazione della classe di rischio sismico dell’edificio pre e post-intervento deve seguire le “linee guida per la classificazione del rischio sismico delle costruzioni” (D.M. 28 febbraio 2017, n.58 e s.m.i.).

Viene inserita una ulteriore asseverazione in capo al professionista che, nel caso del sismabonus, si trovava già a doverne sottoscrivere due (una di congruità nel rispetto delle norme vigenti ai sensi del DPR 380/2001 e una sulla classificazione ai sensi dell’allegato B del DM 58/2017); ora se ne aggiunge una terza sulla congruità di spesa che si sceglie di portare in detrazione. Il comma 4 dell’articolo 119 del decreto Rilancio introduce una detrazione del 110% per le spese relative a interventi antisismici, nel periodo che va da luglio 2020 a dicembre 2021. Questa detrazione si applicherà in modo indifferenziato a tutte le ipotesi previste finora dal sismabonus, compresa quella che non richiede la classificazione sismica.

CAMPO DI APPLICAZIONE

INTERVENTI PER L’ADOZIONE DI MISURE ANTISISMICHE SU EDIFICI UBICATI IN ZONE SISMICHE AD ALTA PERICOLOSITÀ 

Gli interventi realizzati nelle zone a rischio sismico 1 e 2 con particolare riguardo all’esecuzione di opere:

    • per la messa in sicurezza statica, in particolare sulle parti strutturali
    • per la redazione della documentazione obbligatoria atta a comprovare la sicurezza statica del patrimonio edilizio
    • per la realizzazione degli interventi necessari al rilascio della suddetta documentazione

Gli interventi devono essere realizzati sulle parti strutturali degli edifici o complessi di edifici collegati strutturalmente e comprendere interi edifici e, se ubicati in centri storici, devono essere eseguiti sulla base di progetti unitari, non su singole unità immobiliari.
Agevolazione attuale → 50%

INTERVENTI DI RIDUZIONE DEL RISCHIO SISMICO CHE DETERMINI IL PASSAGGIO AD UNA O DUE CLASSI DI RISCHIO INFERIORI 

Gli interventi realizzati nelle zone a rischio sismico 1, 2 e 3 anche mediante demolizione e ricostruzione di interi edifici, allo scopo di ridurne il rischio sismico, anche con variazione volumetrica rispetto all’edificio preesistente (ove sia consentito tale aumento):

  • interventi su edifici per passaggio ad una classe di rischio inferiore: agevolazione attuale 70% su case singole e 75% nei condomìni
  • interventi su edifici per passaggio ad due classe di rischio inferiore: agevolazione attuale80% su case singole e 85% nei condomìni

ASACERT si candida, con tutta evidenza, come supporto affidabile e trasparente per i servizi tecnici relativi al Superbonus 110%, forte anche del rating di legalità conferito dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato.

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI

Chiama il numero verde 800 032870 attivo dal lunedì al venerdì dall 9.00 alle 18.00
oppure compila il form sottostante per essere ricontattato

CONSENSO PRIVACY: Ho letto l'informativa privacy disponibile sul fondo del sito e acconsento al trattamento dei miei dati