Marcatura CE dei prodotti da costruzione

MARCATURA CE DEI PRODOTTI DA COSTRUZIONE

Il simbolo CE significa “Conformité Européenne”, ed indica che il prodotto su cui è apposto è conforme ai requisiti essenziali previsti da Direttive Europee per la commercializzazione e utilizzo nell’Unione Europea.
Il 4 aprile 2011 è stato pubblicato sulla G.U. dell’Unione Europea il Regolamento (UE) 305/2011, che fissa condizioni armonizzate per la commercializzazione dei prodotti da costruzione e che abroga integralmente la vecchia Direttiva 89/106/CEE (nota come CPD), dopo oltre vent’anni di controversa e discussa applicazione.
A partire dal 1 luglio 2013 l’applicazione del Regolamento (CPR − Construction Product Regulation) è diventata obbligatoria.
Il Regolamento coinvolge a vario titolo tutti gli operatori tecnici ed economici del settore.

Due le novità rilevanti:

la Dichiarazione di Prestazione (DoP)
La Dichiarazione di Prestazione sostituisce la Dichiarazione di Conformità CE ed è strutturata con una migliore definizione del prodotto e l’aggiunta delle prestazioni che l’azienda dovrà dichiarare in conformità alla norma armonizzata specifica
il settimo requisito “Uso sostenibile delle risorse naturali”
Il requisito “Uso sostenibile delle risorse naturali”, che richiede il riutilizzo o la riciclabilità delle opere di costruzione, dei loro materiali e delle loro parti dopo la demolizione, la durabilità delle stesse e l’uso di materie prime e secondarie ecologicamente compatibili, non è ad oggi applicabile, in quanto non sono ancora disponibili le norme armonizzate che definiscono le caratteristiche di un prodotto da costruzione anche secondo questo requisito.

Il 25 giugno 2013 è stata pubblicata la notifica di ASACERT sul sito della Commissione Europea NANDO.