9 Marzo, 2020 Notizie, Web 0 comment

L’anti coronavirus per le aziende

Se farmacologicamente ci vorranno anni per mettere a punto un efficace Bellerofonte in grado di sconfiggere la mostruosa e temuta Chimera dei nostri giorni, un antidoto a disposizione delle organizzazioni esiste già. Si chiama Sistema di Gestione della Continuità Operativa, in inglese Business Continuity Management System (BCMS), definito nella norma internazionale ISO 22301, ed è l’anti-corona virus per le aziende. Si tratta di uno strumento che garantisce alle organizzazioni, di qualsiasi dimensione, la continuità dei processi aziendali, anche in caso di gravi condizioni.

La capacità di un’organizzazione di continuare a operare durante un’interruzione non è mai stata così importante come in queste ultime settimane. La norma costituisce, infatti, lo standard internazionale relativo alla continuità operativa del business di un’organizzazione. È il processo che aiuta le aziende a pianificare l’imprevisto e a gestire al meglio i rischi, che risponde a una strategia, a una programmazione e a una minimizzazione del rischio ben precise. Vuol dire vivere con maggiore serenità nel caso di eventi esogeni, anche per le piccole e medie imprese e non solo per i grandi players.

Comprendere l’importanza di un Sistema di Gestione della Continuità Operativa è fondamentale, perché sempre più aziende si rendono conto di quanto sia difficile gestire la complessità di una catena produttiva, indipendentemente dalla sua complessità ed estensione. La norma richiede di lavorare su obiettivi ampi, per questo motivo può essere applicata da tutte le organizzazioni, indipendentemente dalla loro dimensione o dal fatto che operino su mercati locali, nazionali e globali o che siano pubbliche o private.

Lo standard ISO 22301 “Sicurezza e resilienza – Sistemi di gestione per la continuità operativa – Requisiti” mette a disposizione un insieme di prassi volte a prepararsi, reagire e riprendersi da eventi non prevedibili o accidentali, al mantenimento della continuità operativa sotto avverse condizioni, minimizzando l’impatto di potenziali incidenti su clienti, stakeholder e sull’intero ecosistema aziendale.

L’intento a cui tendere è minimizzare l’impatto dell’evento infausto su prodotti e servizi, assicurando che possano essere consegnati o erogati con tempistiche e qualità invariate. In altre parole, garantire la continuità dei processi aziendali anche in caso di interruzioni, failure di sistema, perdita di risorse umane e strumentali, a cui si deve dar seguito nell’immediato per un ripristino delle attività e dei processi alla base del business dell’organizzazione.

A causa di una carente pianificazione e di insufficienti risorse destinate ad affrontare tali eventi, le aziende possono trovarsi a sostenere un aumento dei costi nel caso questi eventi si verificassero causando, tra l’altro, una perdita di fiducia degli stakeholder nei confronti dell’azienda stessa. Prevenire le interruzioni e avere in atto un buon piano per fronteggiare l’emergenza, risulta quindi essenziale. Basandosi sulla messa in atto di varie best practice, lo standard ISO 22301 aiuta a comprendere, sviluppare e implementare un BCMS strutturato, con cui ridurre al minimo i rischi e la possibilità di interruzione del lavoro. La certificazione è un attestato di qualità, anche verso l’esterno, perché dimostra la capacità dell’organizzazione di rispondere rapidamente a blocchi operativi, continuando a fornire il servizio richiesto durante episodi accidentali.

La certificazione secondo la norma ISO 22301 punta, infatti, a fornire un approccio sistemico per la predisposizione di un piano di prevenzione e di emergenza come in caso di catastrofi naturali, turbolenze dei mercati, atti terroristici, interruzioni fisiche dello stato di sicurezza, guasti alle infrastrutture, frodi o azioni di pirateria informatica.

ASACERT, con l’expertise tecnica che contraddistingue da anni la sua attività al fianco delle aziende di tutte le dimensioni, accompagna le organizzazioni alla soluzione più sicura, soprattutto in momenti di grande incertezza come quelli che le aziende stanno vivendo in queste settimane, per ritrovare lo slancio di fare impresa, uscire dal tunnel dell’incertezza, lavorare per crescere con rinnovata fiducia, consapevoli che l’antidoto al coronavirus per le aziende c’è già: BUSINESS CONTINUITY MANAGEMENT – ISO 22301.

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI SUL SERVIZIO

CONSENSO PRIVACY: Ho letto l'informativa privacy disponibile sul fondo del sito e acconsento al trattamento dei miei dati