17 Settembre 2021

ITA0039 al G20 Agricoltura: più Made in Italy certificato in Europa e nel mondo

È il Ministro per le Politiche agricole, Stefano Patuanelli, ad aprire l’Open Forum sulla sostenibilità che si è tenuto ieri a Firenze.

L’Italia, al centro del dibattito, ha conquistato le lodi dei rappresentati dei vari paesi e delle organizzazioni internazionali. Agli applausi si unisce anche ITA0039, il cui Protocollo di certificazione, ha riscosso successo e interesse dei tanti interlocutori istituzionali. La delegazione di ITA0039 si è fatta promotrice del Made in Italy nel mondo dell’enogastronomia all’estero. In particolare, l’incontro con il Commissario Wojciechowski e con l’intera delegazione europea della Commissione Agricoltura, ha portato all’attenzione i temi cari a tutti coloro che tengono alla salvaguardia del vero Made in Italy in Europa e nel mondo, trovando grande apertura da parte del Commissario, il quale si è dichiarato pronto a intraprendere azioni comuni. Il Commissario ha lodato le caratteristiche del sistema agricolo italiano che ha tenuto duro in un periodo difficile come quello della pandemia. L’Italia, infatti, è la prima nella politica Farm to Fork: le emissioni di CO2, l’utilizzo di concimi e fertilizzanti è tra i più bassi. Quello agricolo, sostiene Wojciechowski, è un settore di successo, perché si basa su valori e strutture unici al mondo: piccole e media imprese, spesso a conduzione familiare, che portano avanti attività riconosciute in tutto il mondo.

Anche Ettore Prandini, Presidente della Coldiretti, ha lodato lo straordinario sforzo del comparto diffondendo i dati record del 2021: la crescita delle esportazioni del 13%, con un obiettivo futuro del valore di 50 miliardi.

Tra i temi trattati anche l’agricoltura del futuro: dall’utilizzo di robot intelligenti, ad app che permettono di monitorare il lavoro nei campi. Insomma, l’agricoltura ambisce – e già lo sta facendo – a diventare digitale, al fine di facilitare il lavoro di agricoltori, rendere le produzioni più sostenibili e soprattutto ridurre l’impatto ambientale, anche garantendo il benessere di tutti gli animali. Sono notizie che fanno ben sperare, soprattutto per i Paesi del terzo mondo. Infatti, come ha sottolineato Qu Dongyu, direttore generale della Fao, l’80% della popolazione vive di agricoltura. Queste sono soluzioni che potrebbero essere di aiuto a coloro che ne hanno più bisogno.

ITA0039 continuerà ad essere al fianco di agricoltori, allevatori e produttori italiani, custodi delle nostre terre e anello di congiungimento fondamentale per quella sostenibilità ambientale che tutti desideriamo e vogliamo raggiungere. Più vero Made in Italy certificato in Europa e nel mondo!

 

Clicca sulle foto per scorrere la galleria

Ricevi la newsletter per essere sempre aggiornato sulle ultime novità dal mondo ASACERT!

ISCRIVITI

Holler Box
×

Powered by WhatsApp Chat

× Contattaci su Whatsapp