11 Agosto 2023

IN GAZZETTA IL DECRETO LEGGE ASSET STRATEGICI

Agli organismi di controllo accreditati 17020, il compito di verifica dei progetti strategici del PNRR.

È ufficiale: è stato pubblicato il 10 agosto, in G.U.  il Decreto Legge 10 n. 104, in merito a “disposizioni urgenti a tutela degli utenti, in materia di attività economiche e finanziarie e investimenti strategici”.(GU Serie Generale n.186 del 10-08-2023). Il Decreto ha ad oggetto una serie di provvedimenti volti alla risoluzione di nodi di varia natura, tra cui misure recanti disposizioni urgenti in materia di concessioni autostradali. L’articolo 16, introduce un comma aggiuntivo all’articolo 44-bis del c.d. DL Semplificazioni/Governance PNRR, disponendo che per i progetti esecutivi relativi agli interventi autostradali contenuti in apposito allegato (Allegato IV-bis), già trasmessi al MIT, alla data di entrata in vigore della disposizione e per i quali sono scaduti i termini per l’approvazione previsti dal piano economico finanziario, la relazione sul quadro conoscitivo posto a base del progetto sia soggetta all’attività di verifica da parte degli organismi di controllo accreditati ai sensi della norma europea UNI CEI EN ISO/IEC 17020.

In sostanza: la semplificazione consiste nel fatto che la relazione (che accompagna il progetto esecutivo) sul quadro conoscitivo posto a base del progetto, sulla rispondenza delle scelte progettuali con le normative vigenti e sulla presenza dei  requisiti che garantiscano la cantierizzazione e la manutenibilità delle opere, sarà sottoposta alla verifica di organismi di  controllo  accreditati  ai  sensi  della norma europea UNI CEI EN ISO/IEC 17020, secondo la procedura prevista dal codice degli appalti (articolo 34, comma 2, lettera a dell’allegato I.7), non più al parere del comitato speciale del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici. È la prima volta che viene bypassato il parere del comitato speciale, nato nel 2021 proprio per accelerare l’iter autorizzativo delle opere pubbliche di particolare complessità e considerate prioritarie nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

Ciò rappresenta un passo avanti in favore della speditezza delle operazioni che gli organismi di controllo accreditati sono in grado di garantire in termini di qualità e sicurezza delle opere oggetto dei controlli soggetti ad approvazione.