Luglio 22, 2020 Notizie, Web 0 comment

Infrastruttura per la Qualità: i benefici economici e ambientali, dalla ricerca di Accredia e Prometeia

“La qualità non è mai casuale, è sempre il risultato di uno sforzo intelligente”, una citazione di John Ruskin, perfetta sintesi di quanto ha portato alla luce la ricerca dell’Osservatorio Accredia “Accreditamento e certificazioni. Valore economico e benefici sociali”, realizzato in collaborazione con Prometeia.

L’obiettivo dello studio promosso dall’Osservatorio è stato quello di misurare la crescita economica e i benefici sociali che derivano dalle attività dell’Infrastruttura per la Qualità (IQ), e in particolare dalle certificazioni, ispezioni, prove e tarature svolte dagli organismi e dai laboratori accreditati da Accredia. Un focus sulla relazione fra certificazione accreditata e performance economiche delle imprese. Si considera l’interazione tra le attività di accreditamento eseguite dall’Ente, e quelle di certificazione, ispezione, prova e taratura, svolte da Organismi come ASACERT, di cui Accredia verifica competenza, imparzialità e indipendenza.

Le oltre 88mila aziende italiane che adottano i sistemi di gestione certificati, fanno registrare un fatturato complessivo di circa 1400 miliardi di euro, performance di grande rilievo rispetto alle imprese non certificate. Un dato ancora più significativo nel comparto delle costruzioni, in cui le imprese certificate per la UNI EN ISO 9001 hanno ricavi aggiuntivi dell’8,2% nel primo anno dopo la certificazione e del 17% nel secondo.

Per quanto riguarda l’export, una certificazione accreditata rappresenta un asset strategico anche in questo settore. Le aziende italiane attive sui mercati esteri che si giovano degli standard permettono una riduzione delle barriere tecniche al commercio e costituiscono un “linguaggio comune”, oltre a fornire un segnale di qualità ai potenziali partner commerciali. In definitiva le organizzazioni certificate risultano mediamente più produttive, specie le PMI: il differenziale di produttività per le piccole imprese è pari a 11,9 mila euro, che diventano 4,5 mila per le medie.

Lasciando da parte le evidenti affermazioni economiche, le aziende che intraprendono un cammino di certificazione, aumentano le performance in efficienza e riducono i costi di adattamento relativi a prodotti e processi, grazie anche al mutuo riconoscimento a  livello internazionale delle certificazioni accreditate.

L’incertezza sul futuro che la crisi pandemica globale sta lasciando come coda recherà a livello macroeconomico una diminuzione del 5,2% del PIL mondiale nel 2020. Una previsione che condizionerà le politiche economiche degli Stati, che ne dovranno tenere conto per intraprendere un percorso volto a favorire un clima favorevole agli investimenti privati, nei quali l’Infrastruttura per la Qualità (IQ), può ricoprire un ruolo centrale come strumento utile ad accertare le caratteristiche di qualità attese e per selezionare prodotti e servizi sostenibili.

Come crisi globale, la pandemia di Covid-19 ci pone di fronte all’esigenza di accelerare la transizione verso un modello di sviluppo sostenibile che, su scala globale, coinvolga cittadini e imprese.

Gli strumenti dell’Infrastruttura per la Qualità rappresentano un valore oggettivo nel mercato globale. La fiducia che l’IQ infonde ai mercati ne consente l’efficace funzionamento e si caratterizza come mezzo su cui fare affidamento per costruire previsioni e visioni di un futuro più sostenibile e stabile nel tempo.

La ricerca ha, inoltre, evidenziato come le certificazioni in materia ambientale consentano alle imprese italiane di ridurre le proprie emissioni di CO2 di oltre 7,7 milioni di tonnellate l’anno, quelle energetiche di 6 milioni di tonnellate l’anno. E ancora, nelle aziende che hanno adottato sistemi di gestione per la sicurezza del lavoro si registra il 16% di infortuni in meno, così come il sistema di sicurezza alimentare permette una riduzione del 75% del numero di anni in salute persi per malattie alimentari.

Qualche dato:

  • dal 2 al 18%
    Crescita aggiuntiva del fatturato delle aziende con sistema di gestione accreditato
  • 88.000
    Aziende con sistema di gestione accreditato
  • 11,9 mila €
    Differenziale di produttività tra piccole imprese esportatrici certificate e non certificate
  • 7,7 milioni di tonnellate
    Riduzione emissioni di CO2 grazie alle certificazioni ambientali
  • 6 milioni di tonnellate
    Riduzione emissioni di CO2 grazie alle certificazioni energetiche
  • 16 %
    Riduzione infortuni nelle imprese con sistemi di gestione per la sicurezza del lavoro

La ricerca ha evidenziato che a fronte di questi benefici non si registra un aggravio dei costi operativi, venendo assorbiti e compensati da un aumento dell’efficienza aziendale a tutti i livelli. In particolare, le organizzazioni con certificazione ISO 9001 hanno mostrato che il differenziale di performance rimane stabile anche a distanza di 10 anni. In tale contesto l’accreditamento rafforza le organizzazioni, favorendone guadagni di competitività. In particolare, le aziende certificate si giovano di maggiore:

  • conformità nei prodotti e processi rispettano gli standard
  • comparabilità di prodotti e servizi tra paesi
  • fiducia nei prodotti e servizi, poiché conformi alle caratteristiche dichiarate
  • trasparenza nelle pratiche e nelle procedure in quanto ne è garantita l’accessibilità
  • imparzialità, garantita dalla protezione rispetto a influenze esterne

Gli standard rappresentano una scelta strategica per le imprese poiché ne favoriscono l’incremento della qualità di prodotti e servizi, migliorando l’efficienza dei processi e delle performance; rendono inoltre disponibili informazioni tecniche a tutte le imprese e agli stakeholder aumentando il valore intrinseco degli asset.

ASACERT è un ente di certificazione accreditato da ACCREDIA e riconosciuto a livello internazionale, e offre ai propri clienti un servizio di certificazione obiettivo e completo relativo ai Sistemi di Gestione della Qualità (ISO 9001), Ambiente (ISO 14001) e Salute e Sicurezza sul Lavoro (ISO 45001), effettuato da un team di auditor esperti e competenti, con pluriennale esperienza in molti settori, tra cui quello delle costruzioni.

Scopri i servizi ASACERT