30 Dicembre 2020

Dal Superbonus alla finanza green per la rigenerazione sostenibile di edifici e città

Nel quadro del Green Deal e di Next Generation la Commissione sosterrà un grande piano di rinnovamento proprio per l’edilizia: la Renovation Wave. Si tratta di raddoppiare il tasso di rinnovamento nei prossimi 10 anni per ridurre le emissioni, stimolare la ripresa, ridurre la povertà energetica.

Al webinar di GBC Italia, “Dal Superbonus alla finanza green”, si è parlato della strategia della Commissione europea per migliorare le prestazioni energetico-ambientali degli edifici con l’obiettivo di ridurre le emissioni, promuovere la digitalizzazione e migliorare il riuso e il riciclo dei materiali per l’edilizia.

La Renovation Wave europea prevede che ben 35 milioni di edifici potrebbero essere ristrutturati entro il 2030, migliorando la qualità della vita dei cittadini, garantendo ambienti più salubri e creando 160 mila posti di lavoro. Una sfida per la pubblica amministrazione, gli investitori, i professionisti e le imprese delle costruzioni green.

Occorre che le proposte che verranno fatte in Italia, ma anche negli altri Paesi, per il Next Generation EU abbiano un’effettiva validità per la transizione energetica, il contrasto al cambiamento climatico e la creazione di un modello di sviluppo davvero sostenibile per l’Europa. QUI il dibattito in diretta su FB

Fabrizio Capaccioli | Vice presidente di GBC Italia

«Il climate finance è uno strumento imprescindibile per contrastare il cambiamento climatico. bisogna guardare all’edificio in maniera organica ed olistica. Gbc Italia ha radici solide. i nostri standard s’ispirano a quelli americani e sono molto robusti. vorremmo essere un punto di riferimento per le politiche energetico ambientali sia per lo sviluppo sia per la diffusione di questi principi».

Ricevi la newsletter per essere sempre aggiornato sulle ultime novità dal mondo ASACERT!

ISCRIVITI

Holler Box
× Contattaci su Whatsapp