Come proteggerci in assenza di una vera cultura del rischio?

Giovedì 22 Aprile alle 18.00 sui canali social di ASACERT un nuovo appuntamento con Milano Sostenibile.

Si parlerà di risk management, di imprese e istituzioni e delle vulnerabilità emerse in questo ultimo anno. Quali cambiamenti di prospettive sarà necessario attuare per una corretta prevenzione e gestione del rischio.

Ospiti e relatori dell’incontro:

-Patrick Trancu – Consulente in Gestione di Crisi, TEDx Speaker, CEO di TT&A Advisor

-Vittorio Rosato – Responsabile Laboratorio Analisi Protezione Infrastrutture Critiche ENEA, Responsabile Operativo dell’Accordo di Programma ENEA-INGV EISAC.it

-Alessandro De Felice – Chief Risk Officer Prysmian S.p.A., Presidente Onorario ANRA Associazione Nazionale Risk Manager

-Giuseppe Battaglia, Imprenditore esperto di comunicazione e relazioni sociali

-Fabrizio Capaccioli, Managing Director ASACERT, Vicepresidente GBC Italia e ideatore del format Milano Sostenibile

La moderazione sarà a cura di Silvia Camisasca Fisica e Giornalista di Avvenire e L’Osservatore Romano.

I prestigiosi ospiti della serata si confronteranno sulla importanza strategica di riformulare e rendere più elastici modelli organizzativi rigidi. Eppure, è più facile includere preventivamente in un progetto la possibilità di far fronte ad un evento dirompente per l’attività gestionale, che non pensare ad un rimedio in una fase successiva, poiché risulterebbe inevitabilmente tardivo, minandolo nella sua stessa efficacia.

Come si dovranno affrontare in futuro le numerose sfide che ci attendono, facendo tesoro delle lessons learned scaturite dai dirompenti eventi che aziende e istituzioni a tutti i livelli stanno affrontando? Come rafforzare il sistema immunitario delle organizzazioni?

Su questi e molti altri temi si dibatterà il 22 Aprile, nel nuovo incontro del ciclo Milano Sostenibile.

Con il patrocinio di ANRA (Associazione Nazionale dei Risk Manager e Responsabili Assicurazioni Aziendali).

Nota per le redazioni: Milano Sostenibile è il nuovo format ASACERT dedicato al mondo della sostenibilità. Un contenitore aperto, inclusivo ed aggregante, dove trovano spazio Associazioni, Società Civile, Istituzioni, chiamate a dare il loro contributo perché il Modello Milano, continui a rinforzare il suo ruolo strategico di guida resiliente e sostenibile per l’intero Paese.

La strana coppia che farà da volano al Green New Deal

Giovedì 25 Marzo alle 18.00 sui canali social di ASACERT nuovo appuntamento con Milano Sostenibile.

Si parlerà di Environmental, Social, Governance (ESG), legati alle policy per investimenti responsabili (IR). Una finanza che finalmente considera aspetti di natura ambientale, sociale e di governance.

Ospiti e relatori dell’incontro:

-Irene Monasterolo, Assistant Professor, Climate Economics and Finance Principal investigator at Greenfin project

-Elisa Giuliani, Prof. ordinario Dipartimento di Economia e Management – Università Normale di Pisa, Responsible Management Research Center

-Luca Dal Fabbro, Adj. Professor della Luiss, Presidente Istituto Europeo ESG, Vicepresidente Circular economy network

-Giuseppe Battaglia, Imprenditore esperto di comunicazione e relazioni sociali

-Fabrizio Capaccioli, Managing Director ASACERT, Vicepresidente GBC Italia e ideatore del format Milano Sostenibile

La moderazione sarà a cura di Silvia Camisasca, Fisica e Giornalista di Avvenire e L’Osservatore Romano

I prestigiosi ospiti della serata si confronteranno sui temi della finanza sostenibile, sui nuovi criteri valutativi che permettono di misurare la capacità delle aziende di aderire a quegli standard considerati imprescindibili per uno sviluppo sostenibile dell’imprenditoria e della finanza del futuro, gli ESG, appunto. Si registra sempre più concretamente la tendenza ad una crescente attenzione alla circular economy, ad un management responsabile in tema di sostenibilità, per un approccio che risulti più adatto all’architettura economica del futuro. I criteri ESG sono, infatti, sempre più in cima alle discriminanti valutate dagli investitori, poiché in grado di fornire elementi cruciali sul rischio di una determinata posizione, nel presente, ma soprattutto nella stabilità prospettica degli investimenti.

Di questo e molto altro si parlerà il 25 Marzo nel nuovo incontro del ciclo Milano Sostenibile.

Milano Sostenibile è il nuovo format ASACERT dedicato al mondo della sostenibilità. Un contenitore aperto, inclusivo ed aggregante, dove trovano spazio Associazioni, Società Civile, Istituzioni, chiamate a dare il loro contributo perché il Modello Milano, continui a rinforzare il suo ruolo strategico di guida resiliente e sostenibile per l’intero Paese.

 

In programma per il 18 Febbraio alle ore 18 in streaming sul canale Facebook Asacert, il secondo appuntamento del 2021 con Milano Sostenibile: “Legge e Libertà: complementari o alternative? Stato di emergenza e contrazione dei diritti civili. Rischi e responsabilità di blank giuridico”.

Ospiti della serata:

Gaetano Silvestri Presidente Ass. italiana dei Costituzionalisti e Presidente Emerito della Corte Costituzionale, già Prof. Ordinario di Diritto Costituzionale all’Università di Messina

Ilaria Li Vigni Avvocata e Scrittrice

Simonetta Balboni Ghezzi Cultrice Sociologia del Diritto Università degli Studi di Milano, Mediatore Civile per l’Organismo di Mediazione Morris L. Ghezzi della Società Umanitaria di Milano

Alessandro Continiello Avvocato e Formatore studio legale Martinez & Novebaci

Giuseppe Battaglia Imprenditore ed esperto di pubbliche relazioni

Fabrizio Capaccioli ideatore dell’iniziativa, Managing  Director Asacert e Vicepresidente Green Building Council Italia

Gli ospiti saranno moderati da Silvia Camisasca – Fisica e Giornalista di Avvenire e L’Osservatore Romano.

Un incontro per discutere dei confini tra legge e libertà, anche nella gestione dell’emergenza. Liceità della sospensione dei diritti e costituzionalità dei provvedimenti di management della pandemia, tutto mentre una timida luce si intravede in fondo al tunnel e che va di pari passo con l’intensificarsi delle operazioni per la predisposizione di un piano per la ripartenza sociale ed economica. Anche nelle peggiori condizioni di emergenza i diritti possono essere esercitati in forma diversa, senza sospensioni e successivi pericolosi vuoti.

“Milano Sostenibile”: un ciclo di seminari via web, con autorevoli esponenti della vita economica, sociale, istituzionale cittadina e nazionale, sono chiamati a dare il loro contributo perché il Modello Milano, continui e rinforzi il suo ruolo strategico di guida per l’intero Paese e, perché no, d’Europa.

 

In programma per il 21 Gennaio alle ore 18.00 in streaming sui canali Facebook Asacert, il primo appuntamento del 2021 con Milano Sostenibile: “L’Italia è ancora una Repubblica fondata sul lavoro? La trasformazione del diritto al lavoro: scenari, fragilità e opportunità dei nostri tempi”.

Ospiti:

Serenella Molendini – Presidente APS CREIS -Centro Ricerca Europea per l’Innovazione Sostenibile-Consigliere Nazionale di Parità Supplente del Ministero del Lavoro

Stefano Scarpetta – Direttore Impiego, Lavoro, Affari Sociali OCSE

Gabriele Molinari – Avvocato, Direttore Generale Easternational, già Consigliere Regionale regione Piemonte

Giuseppe Battaglia – Imprenditore ed esperto di pubbliche relazioni

Fabrizio Capaccioli – ideatore dell’iniziativa, Managing  director ASACERT e Vicepresidente Green Building Council Italia.

Gli ospiti saranno moderati da Silvia Camisasca – Fisica e Giornalista di Avvenire e L’Osservatore Romano.

Indagheremo sui nuovi significati dell’art. 1 della Costituzione, della trasformazione dei paradigmi legati al concetto di lavoro. La crisi indotta dal SARS-COV-2, infatti, ha messo il sistema di governance sociale e del lavoro davanti a nuove fragilità, a rischi di futuri shock e alla necessità di costruire ecosistemi lavorativi più resilienti, investendo per difendere e accrescere tutte le diverse forme di capitale umano. Verso quale futuro stiamo andando? Si parlerà di come sarebbe giusto progettare la transizione verso una nuova organizzazione del lavoro multisfaccettata, ma dignitosa e inclusiva e che si basi sul principio di giustizia intergenerazionale e di vere pari opportunità. Disparità settoriali, territoriali, di gender gap. Il nostro paese si trova di fronte a queste sfide in una posizione di debolezza strutturale, ma se non spreca le opportunità offerte dal sostegno europeo, può uscire dalla crisi su un percorso di crescita più robusto e inclusivo di quello seguito negli ultimi decenni.

 

Questa sera alle ore 21 in diretta sul canale Facebook di ASACERT, l’ultimo appuntamento dell’anno con il ciclo di incontri in diretta streaming Milano Sostenibile.
Protagonista della serata uno strepitoso trio: la calda e travolgente voce di Ronnie Jones, la ricercatezza di Dagmar Segbers ed il grande piano del maestro Michele Fazio.
Un trio d’eccezione per un concerto di musiche di Natale in chiave jazz.

Le parole di Fabrizio Capaccioli, Managing director di ASACERT e promotore dell’iniziativa:
Le arti hanno sempre rappresentato in periodi più bui una luce di speranza e, oggi più che mai, abbiamo bisogno di prenderci cura del nostro spirito e di sostenere un settore in grande difficoltà, tra i più colpiti in assoluto. Un segno di positività e di speranza per il futuro, un incoraggiamento per credere nel valore aggregante e sublimante dell’arte, in questo caso dell’arte di fare musica e di intrattenere. Un modo per augurare a tutti un Natale sereno, per quanto possibile, accompagnati dalle note di grandi artisti che doniamo volentieri a tutti. Vi spettiamo!

Dopo il successo della scorsa settimana con “Milano la città che cambia, 5 strategie di ripresa tra innovazione, rigenerazione e benessere sociale”, torna l’appuntamento con il ciclo di incontri “Milano sostenibile” organizzati da ASACERT e ideati da Fabrizio Capaccioli, Managing Director e Vicepresidente GBC Italia.

Lunedì 21 Dicembre in diretta streaming dalle ore 18.00 sui canali Facebook @Asacert “La bussola della memoria per il futuro sostenibile di Milano. Un viaggio celebrativo nella memoria, oggi patrimonio collettivo, per ricordare le nostre radici e progettare un futuro di consapevolezza, per potenziare la capacità aggregante di Milano, città modello di rinascita, inclusione, sviluppo sostenibile”.

Gli ospiti, moderati da Silvia Camisasca – Fisica e Giornalista di Avvenire e L’Osservatore Romano, saranno:

→ Antonio Calabrò – Direttore della Fondazione Pirelli, Presidente di Museimpresa e Vicepresidente di Assolombarda

→ Tatiana Bucci – Testimone della Shoah

→ Gennaro Arma – Comandante della Diamond Princess

→ Franco Egidio Malerba – Primo astronauta italiano nello spazio

→ Fabrizio Capaccioli – Managing Director ASACERT e Vicepresidente GBC Italia

→ Giuseppe Battaglia – Imprenditore ed esperto di comunicazione e relazioni sociali

 

“Un incontro dal grande valore corale ed al tempo stesso un messaggio di speranza. Avremo il privilegio di ascoltare dalla voce di grandi personaggi dei nostri tempi delle parole di speranza, che ci ricordano che è nei momenti di difficoltà che l’approccio resiliente può e deve fare la differenza” le parole di Fabrizio Capaccioli.

Segui il nuovo format ASACERT “Milano Sostenibile”, un ciclo di seminari via web, con autorevoli esponenti della vita economica, sociale, istituzionale cittadina e nazionale saranno chiamati a dare il loro contributo perché il Modello Milano, continui e rinforzi il suo ruolo strategico di guida per l’intero Paese e, perché no, d’Europa.

Inaugura l’11 Dicembre il ciclo di incontri “Milano sostenibile” organizzati da ASACERT Assessment & Certification, fortemente voluti dall’AD Fabrizio Capaccioli: “È un periodo complesso, a livello planetario, ma la crisi ha contribuito a diffondere i temi della sostenibilità, della salubrità legata a best pratice per la riduzione dei tassi di inquinamento, circolarità economica e rigenerazione urbana. Città come Milano, Manchester o Liverpool hanno già annunciato dei piani volti a ripensare le modalità con le quali queste città possono essere più rispettose dell’ambiente, ma non basta, sono convinto che ognuno di noi, possa e debba fare di più, non possiamo più delegare ad un domani perpetuo, è il momento di agire!”
Tema del primo appuntamento dei venerdì 11 Dicembre in diretta streaming dalle ore 18.00 sui canali Facebook @Asacert e @Piattaforma Milano: “Milano la città che cambia, 5 strategie di ripresa tra innovazione, rigenerazione e benessere sociale”.

Gli ospiti, coordinati da Alessandro Acerbi – Consulente HR e partner presso Studio Associato Acerbi, saranno:

→ Gabriele Albertini – Politico e imprenditore, già sindaco di Milano, già Europarlamentare e già Senatore

→ Fabrizio Capaccioli – Managing Director ASACERT e Vicepresidente GBC Italia

→ Carolina Pellegrini – Formatrice e Consigliera di parità effettiva per la Regione Lombardia dal 2012

→ Carmelo Ferraro – Dirigente pubblico e portavoce Piattaforma Milano

→ Giuseppe Battaglia – Imprenditore ed esperto di comunicazione e relazioni sociali

Oggi più del 70% della popolazione mondiale circa 4 miliardi di persone vivono nelle città. A queste è anche dedicato l’undicesimo dei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) delle Nazioni Unite. Secondo l’Onu gli spazi urbani, nonostante occupino solo il 3% della superficie della Terra, consumano il 60-80% dell’energia e producono il 75% delle emissioni di anidride carbonica. L’aumento fisiologico della popolazione mondiale, potrebbe avere conseguenze drammatiche. Per prevenirle occorre progettare e organizzare lo sviluppo urbano per rendere le città più intelligenti, resilienti, inclusive, sicure, circolari, a misura d’uomo e salubri: in una parola sostenibili. Tra queste, la città che secondo una ricerca realizzata da LinkedIn, conferma la sua anima green è Milano, al 7° posto nella Top 10 mondiale delle città con la più alta concentrazione di professionisti dei “green jobs” (dopo Milano, Auckland, Malbourne e Washington), ovvero delle attività legate all’ambito della sostenibilità ambientale. A Milano spetta anche il primato nella classifica dei centri urbani più virtuosi sul piano dell’economia circolare, cioè basata sul riutilizzo delle risorse e sulla riduzione degli sprechi, all’insegna dell’eco-sostenibilità, stilata dai ricercatori del Cesisp, il Centro studi in Economia e regolazione dei servizi, dell’industria e del settore pubblico dell’Università di Milano-Bicocca.
Un ciclo di seminari via web, con autorevoli esponenti della vita economica, sociale, istituzionale cittadina e nazionale saranno chiamati a dare il loro contributo perché il Modello Milano, continui e rinforzi il suo ruolo strategico di guida per l’intero Paese e, perché no, d’Europa.

 

Ricevi la newsletter per essere sempre aggiornato sulle ultime novità dal mondo ASACERT!

ISCRIVITI

Holler Box
× Contattaci su Whatsapp