agosto 11, 2017 Notizie 0 comment

Materiali da costruzione, in vigore le nuove regole

Maggiori responsabilità per fabbricanti e progettisti che dovranno prescrivere materiali conformi al Regolamento UE 305/2011

Con il Dlgs 106/2017 l’Italia adegua la normativa nazionale alle disposizioni del Regolamento UE 305/2011 stabilendo che il costruttore, il progettista, il direttore dei lavori, il direttore dell’esecuzione o il collaudatore debbano rispettare l’obbligo di impiego di prodotti da costruzione conformi ai dettami europei.

Il Decreto prevede anche un adeguato sistema di sanzioni, controlli e vigilanze, al fine di garantire la necessaria tutela del settore della produzione dei materiali, estese a tutti i soggetti coinvolti nella filiera dei prodotti industriali destinati all’edilizia: dal fabbricante del prodotto, a seguire l’importatore, il distributore, l’impresa di costruzione, il direttore dei lavori, l’operaio esecutore, il collaudatore, organismi e laboratori di parte terza per la certificazione dell’origine e il corretto impiego dei materiali. Per i casi più gravi, in caso di depotenziamento, scambio di materiali diversi dal progetto, o in caso di cedimento strutturale e incendio, sono previste segnalazioni alla magistratura e il ricorso a pene detentive.