aprile 16, 2018 Notizie 0 comment

Anti-Bribery e compliance: perché la nuova norma ISO 37001 è uno strumento di prevenzione del rischio | Guarda la gallery dell’evento!

Si è tenuto venerdì il convegno sul rischio corruzione, organizzato da ASACERT per i risk manager di ANRA, alla presenza del presidente dell’Associazione, Alessandro De Felice. Il tema, che ha suscitato ampio interesse, è stato trattato sia sotto il profilo della norma – con l’intervento del giurista, esperto di anticorruzione, Francesco Clementucci – sia sul piano dei rischi – grazie alla partecipazione di un esponente ANAC, la prof. ssa Barbara Boschetti – per fornire ai partecipanti un quadro completo delle implicazioni e delle casistiche potenzialmente impattanti sulle imprese. L’incontro si è concluso con la disamina della certificazione “Anti-Bribery Management System” – proposta dal managing director ASACERT, Fabrizio Capaccioli – per capire se e in che modo questa possa costituire un valido strumento di prevenzione e analisi del rischio.

In conclusione, il case study offerto da Prysmian: Valentina Paduano (ERM Specialist) e Giorgio Totis (Group Compliance Director) hanno spiegato come l’azienda abbia implementato un framework anti-bribery integrandolo nel modello di enterprise risk management.

ph. Stefano Sgarella